Time Management: Priorità, Produttività, Consigli Utili.

L’unico tempo perso è quello non gestito consapevolmente. Gestirlo bene fa la differenza

Gestire proficuamente il tempo –proprio e altrui– è una delle azioni fondamentali dell’adulto.

A farlo si impara negli anni dell’età scolare e se ne affina la tecnica nei primi anni dell’esperienza lavorativa. In alcune situazioni di sovraccarico lavorativo, emozionale, di svolta personale o professionale, il meccanismo automatico pare incepparsi.

Capita così di riscontrare concrete difficoltà ad una scorrevole e proficua gestione del tempo, delle incombenze, degli impegni e degli obiettivi.


Cosa significa time management e perché è importante


Gestire proficuamente il tempo significa padroneggiarlo: con consapevolezza, con obiettivi definiti, secondo criteri non casuali, senza affanno – imprevisti permettendo, s’intende.

Significa cioè procedere lungo la giornata, lungo le settimane, i mesi e gli anni secondo una pianificazione definita che attua delle strategie di lavoro specifiche. Questo non ‘costringe’, ma libera e permette di affrontare anche gli imprevisti –negativi e positivi!– più facilmente.

L’importanza di un corretto time management è quindi evidente. Gestire bene il proprio tempo, personale e professionale, permette infatti di ottenere migliori e maggiori risultati, con sforzo minore.


Priorità, produttività, volontà: esercizio e pianificazione


A decidere si impara esercitandosi. In questo modo sapremo prendere decisioni valide anche sotto stress o in emergenza. Alcune strategie aiutano l’esercizio e mettono al riparo da blackout troppo prolungati.

Consapevolezza – Nel bene e nel male impariamo a non dare la colpa agli altri. Essere consapevoli delle proprie capacità e dei propri limitifisici, di competenze, di tempo– aiuta a programmare comprendendo preventivamente gli aiuti esterni. Non siamo tutti trapezisti, né programmatori di computer e abbiamo 24 ore al giorno per realizzare la nostra vita personale e professionale.


Obiettivi definiti – Impariamo a stabilire degli obiettivi a breve, medio e lungo termine e a mettere in campo le azioni necessarie per perseguirli. Procedere senza obiettivi precisi è pericoloso sia nella vita personale che professionale.


Criteri, Strumenti, Partner non casuali – Definiti gli obiettivi è necessario stabilire i criteri, i mezzi di lavoro e le collaborazioni necessarie.


Planning e Monitoraggio – Non è mai tardi per iniziare una buona programmazione: scriviamo fisicamente su carta o pc obiettivi, criteri, strumenti, collaborazioni necessarie e man mano stabiliamo:


cosa e quando farlo

chi deve farlo

come, con quali strumenti deve farlo


E monitoriamo!


Verifichiamo periodicamente

Cancelliamo le cose fatte

Mettiamo in lista nuove azioni da realizzare


Scopriremo con soddisfazione che gestire proficuamente il tempo moltiplica il tempo libero!

Che ne pensi di questo articolo? Ti è piaciuto, fammelo sapere nei commenti.

P.S.: Approfitto per ricordarti che è in partenza la Nuova Master Class Amministratore Crescente, hai già dato un occhiata? Non Ancora? guarda subito qui


👇

>>>>> Informazioni Master Class Amminstratore Crescente


Ed in più NON dimenticare di scaricare gli strumenti per la crescita dell'amministratore di condominio disponibili questa settimana visitando la pagina delle risorse gratuite


👇

>>>>>>https://www.amministratorecrescente.net/risorse-gratuite


P.S.S.: E se non l'hai ancora fatto iscriviti al nostro gruppo Facebook per restare sempre aggiornato con le novità in tema di crescita professionale e personale per gli amministratori di Condominio.


iscriviti subito al gruppo Facebook Amministratore Crescente


👇

>>>>>https://www.facebook.com/groups/amministratorecrescente/





17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti