Luglio, come non mandare in vacanza la testa​

5 Consigli per non perdere la concentrazione e sfruttare al meglio le settimane che ci separano dalle chiusure agostane



Se la vostra testa comincia a girovagare sognando le vacanze.

Se il mouse del pc indugia sulla promo di un volo a prezzo imperdibile.

Se la concentrazione fatica a stare sulle problematiche dei condomini che amministrate… Niente panico.


Fate alcune considerazioni importanti e ripartite di slancio per l’ultimo sprint. Soprattutto ricordate:


‐ è umano perdere la concentrazione ‐ è importante riprenderla, ma con consapevolezza

Il peggior servizio che potremmo farci è affannarci ad inseguire la concentrazione senza motivazioni concrete.


1. Desideri e motivazioni: conosco i miei obiettivi?


Se la concentrazione su lavoro e responsabilità amministrative vuole andare in ferie prima del tempo, blocchiamola sull’uscio, ovvero:


‐ prendiamone atto: non crocifiggiamo il nostro sano desiderio di riposo ‐ opponiamo obiettivi e motivazioni ai desideri di vacanza


In vacanza ci andremo –come ci andranno uffici, scadenze, collaboratori, clienti, fornitori e partner– teniamo quindi alta la guardia e lo sguardo sugli obiettivi di breve e lungo termine che ci siamo dati.


2. Rigenerare l’attenzione: creatività di luglio


Facciamo sfruttare i dieci minuti di distrazione al giorno che decidiamo di concederci.

E mettiamoli a servizio dei nostri obiettivi di business.

Se la soglia di concentrazione si abbassa:


‐ è inutile volerla alzare stabilmente ‐ bisogna allenarsi ‐ stabiliamo una tabella di marcia quotidiana e concediamoci 10 minuti di relax totale


3. Tabella di marcia: autodisciplina in pillole


Sfruttiamo il mese di luglio per iniziare o consolidare il nostro personale allenamento ad una proficua autodisciplina.

Il lavoro non è terminato, ma i ritmi da una parte incalzano per lasciare in ordine molte situazioni, dall’altra rallentano perché molti partner sono pure in chiusura.

Esercitiamoci nel rispetto del nostro scadenzario professionale e personale, ma attenzione, deve essere:

- chiaro - definito

E se tardiamo a prenderne l’abitudine, i ritmi rallentati ci aiuteranno a iniziare!


4. Appunti: non disperdere informazioni


Può essere utile tenere un notes a portata di mano per annotare le attività che stiamo svolgendo, in modo da


- riprenderle subito in caso di interruzione - spuntarle una volta concluse


5. Forma fisica: tonicità e concentrazione


Non è banale ricordarci che la salute e la tonicità fisica aiutano fortemente la concentrazione.

Ricordiamoci le regole base dell’alimentazione delle persone in età attiva e della stagione calda: liquidi, frutta e verdura fresche, cereali integrali, legumi, proteine e zuccheri secondo la nostra corporatura e impegno fisico!


P.S.: NON dimenticare di scaricare gli strumenti per la crescita dell'amministratore di condominio disponibili questa settimana visitando la pagina delle risorse gratuite


👇

https://www.amministratorecrescente.net/risorse-gratuite



21 visualizzazioni0 commenti